Segnala a Zazoom - Blog Directory

Traduzione giurata: quando è necessaria e chi può effettuarla?

La traduzione giurata è una traduzione di un documento che mantiene il proprio valore legale anche nella propria versione tradotta. Il moltiplicarsi di rapporti commerciali e giuridici a livello internazionale ha reso sempre più spesso necessaria la traduzione di documenti che possano fungere da riferimenti legali in due paesi contemporaneamente, quindi la traduzione giurata o asseverata è diventata praticamente indispensabile.

Un’agenzia di traduzione professionale in genere offre questo particolare servizio in diverse combinazioni linguistiche e non soltanto in quelle che più frequentemente vengono utilizzate a livello europeo.

Come si realizza una traduzione giurata?

Le uniche nozioni che si richiedono a un traduttore per eseguire una traduzione giurata attualmente sono: l’essere maggiorenne e prestare giuramento davanti a un giudice, assumendosi la responsabilità di affermare che il testo in lingua originale e il testo tradotto corrispondano completamente nella loro totalità. A questo si aggiunge, ovviamente, che il traduttore sia in grado di effettuare la traduzione all’interno della combinazione linguistica a cui si fa riferimento: non è possibile giurare per una traduzione che non si è eseguita in prima persona.

Naturalmente a questi semplicissimi requisiti si aggiungono anche la conoscenza della materia legale in entrambi i paesi in cui le due versioni dei documenti saranno utilizzati e, possibilmente, della materia specifica o tecnica di cui i due documenti trattano.

Qual è la procedura di asseverazione?

La procedura di asseverazione di una traduzione viene eseguita in giornata in un qualsiasi Tribunale. L’ufficio preposto all’erogazione di questo servizio è la Cancelleria per le Asseverazioni.

Per dare inizio alla procedura è necessario presentare il documento originale (o una copia conforme) e naturalmente la copia tradotta da asseverare.

Il servizio viene pagato attraverso una tassa di cancelleria sotto forma di bolli, a cui si aggiunge una marca giudiziaria da applicare sul documento ogni quattro pagine.

Ne consegue che i costi di traduzione e di asseverazione aumentano parallelamente alla lunghezza del testo da asseverare. Nel caso in cui la traduzione giurata si renda necessaria nell’ambito di separazioni e divorzi, adozioni, processo del lavoro, cause civili per cui sia già stato pagato il contributo unificato non sarà necessario sostenere i costi delle marche da bollo da applicare ogni quattro pagine.

La procedura di asseverazione può cambiare a seconda del Paese in cui viene effettuata, poiché sottoposta a regole specifiche. In Italia non esistono vincoli territoriali e l’asseverazione può essere eseguita in un qualunque tribunale della penisola acquisendo validità a livello nazionale.

Quali tipi di documenti è necessario asseverare?

Una delle domande più frequenti è: quando serve la traduzione giurata? Questo tipo di certificazione è obbligatoria quando è necessario presentare in un paese diverso da quello in cui sono stati emessi titoli di studio come diplomi, lauree, attestati, certificati; in ambito legale si rende necessaria per atti legali, contratti, lettere d’incarico; è anche necessaria per la perizia stragiudiziale, ovvero per tutti quei documenti relativi a questioni tecniche che vengono redatti da esperti per avere valore probatorio durante una causa giudiziaria. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.