Roccamena. L’ing. Fiorentino replica al sindaco Ciaccio: “Il capo UTC non può essere revocato né sostituito con reclutamento fiduciario”

0

Roccamena, 19 novembre 2018 – Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota inviata dall’ing. Salvatore Fiorentino in relazione all’articolo pubblicato su questa testata ieri, 18 novembre 2018, riguardante il Comune di Roccamena, dal titolo: Roccamena, il sindaco nomina esperto a 1.800 € al mese. L’opposizione insorge: “Ennesimo spreco”. Ciaccio difende la sua scelta: “Il comune risparmia”

“1) va ribadito che il posto di capo UTC a Roccamena, per volere della Commissione Straordinaria nel 2008, è stato previsto per concorso; pertanto, se, come ad oggi, non sussistono motivi di legge, questa figura non può essere revocata né sostituita con altre, specialmente se mediante reclutamento fiduciario;
2) l’indennità prevista per il funzionario in ruolo organico è pari a 816,00 euro lordi al mese per 36 ore e oltre di servizio; il consulente, stando alla ultima determinazione sindacale, percepisce 1800,00 euro lordi, verosimilmente per un orario di gran lunga inferiore;
3) per ricoprire il posto di capo UTC, secondo l’ordinamento vigente, sono richiesti almeno i seguenti titoli: laurea magistrale (quinquennale) in ingegneria o equipollente e abilitazione professionale; il consulente nominato risulta in possesso di un diploma di geometra e di una laurea triennale che però non è equipollente a quella di ingegnere triennale né a quella di architetto; non risulta alcuna abilitazione professionale né alcun titolo post lauream;
4) quanto all’ispezione regionale sulla nomina del Sindaco a capo dell’UTC, si ritiene necessario leggere gli atti ufficiali prima di ogni commento; appare comunque difficile che la Regione possa stabilire il principio secondo cui nei comuni con popolazione inferiore ai 3000 abitanti (sono un terzo dei comuni siciliani, ossia circa 130) per svolgere un ruolo apicale tecnico non sia necessaria la laurea e quindi neppure l’abilitazione professionale; sarebbe come a dire che un medico o un altro professionista in un comune di tali dimensioni possa anche non essere laureato ed abilitato, il che apparirebbe illogico e non accettabile, fermo restando che se il posto di capo UTC a Roccamena è stato previsto per concorso ciò non può in ogni caso disattendersi per una scelta discrezionale di natura politica, come sarà a questo punto necessario appurare presso le sedi competenti.”

*L’ing. Salvatore Fiorentino è l’ex responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Roccamena

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.