Segnala a Zazoom - Blog Directory

Questione precari. Sospensione dell’azione legale nei confronti del Comune? Russo: “Una vergogna, una sorta di ricatto”

Monreale, 27 ottobre 2018 – Gli era stato chiesto di “rinunciare a qualsiasi azione legale volta ad ottenere il risarcimento del danno derivante per la perdurata reiterazione del termine di scadenza apposto sui loro contratti di lavoro”. In un modello prestampato e dato ai precari comunali di Monreale, veniva chiesto di firmare e di porre fine alle pretese economiche nei confronti del Comune. Una richiesta che ha fatto sobbalzare dalla sedia Silvio Russo, rappresentante sindacale della Cgil, sigla non invitata al tavolo. L’incontro si era tenuto giorni prima alla presenza dei lavoratori e con l’invito rivolto soltanto alla CISL. 

“Una vergogna, una sorta di ricatto – afferma Russo -. Appena ho saputo di quello che stava accadendo ho espresso le mie perplessità sia ai lavoratori che a Carlo Maggiore, Rsu CISL. Se i dipendenti hanno diritto o meno alle spettanze da parte del comune dovrà essere il giudice a stabilirlo. I lavoratori – spiega Russo – erano stati convocati dalla segretaria Domenica Ficano per concordare il tipo di dichiarazione che avrebbero dovuto fare”.

Per i 56 dipendenti precari nel biennio 2019-2020 si aprirà la porta della stabilizzazione e saranno assunti con contratto a tempo indeterminato. Un provvedimento di grande importanza per la vita amministrativa dell’Ente che potenzierà il Corpo di Polizia Municipale attraverso la mobilità in entrata di una unità di vigilanza e la progressione verticale di 4 ausiliari del traffico verso il profilo di Agente di Polizia Municipale part-time. Una decisione che è arrivata con una delibera di giunta approvata a settembre scorso, durante la seduta è stato approvato il Piano triennale del fabbisogno e la programmazione assunzionale che prevede la stabilizzazione entro il 2020.

Il passaggio da tempo determinato a indeterminato verrà suddiviso tra il 2019 e il 2020, nel primo anno verranno assunti 28 dipendenti in quello successivo i restanti 19 lavoratori.

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.