Audi A3: un successo dal DNA sportivo

0

La Audi è un marchio le cui radici sono legate a doppio filo alle competizioni professionistiche. Non a caso si parla di un brand dal DNA puramente sportivo, come testimoniato da una lunga serie di modelli, come l’Audi A3, frutto dell’esperienza in pista.

Lo testimonia la storia oramai leggendaria del reparto corse del marchio dei Quattro Anelli, a cui si aggiungono le numerose innovazioni apportate nel settore delle quattro ruote. 

Si tratta di vere e proprie rivoluzioni che coinvolgono una vasta gamma di aspetti di questo settore. Ad esempio le novità in termini di tecnologie e di meccanica, insieme a quelle impiegate nei sistemi elettronici e ingegneristici. 

In sintesi, ci troviamo di fronte ad un marchio che parla la medesima lingua delle auto da corsa che sono entrate nella leggenda. Ecco perché oggi approfondiremo il successo della Audi Sport, e del suo DNA sportivo.

Audi Sport: un successo che affonda le radici nel 1980

La scuderia Audi Sport nasce nel 1980 a Ingolstadt, dimostrando sin da subito una spiccata propensione verso la competizione sportiva. Dal 1981 al 1987 partecipa a sette campionati rally, con la propria squadra ufficiale al volante. 

In realtà la storia sportiva dell’Audi parte qualche anno prima, precisamente nel 1976. È in quell’anno che la nota casa automobilistica tedesca Volkswagen assegna alla Audi un nuovo progetto. Si tratta di un fuoristrada militare a trazione integrale, una fonte di ispirazione per l’ingegnere Ferdinand Piech. Un sogno che si concretizzerà nel 1977, anticipando di un anno la progettazione della famosa Quattro (per mano del giovane Martin Smith). 

Fu proprio l’Audi Quattro a collezionare grandi successi nel mondo del rally, conquistando quattro trofei consecutivi fra l’82 e l’84. Il merito di questi e degli altri successi appartiene alla innovativa trazione integrale permanente e alla novità dell’albero di trasmissione cavo. La ricerca e l’esperienza nel mondo del rally si è poi riversata nei modelli di serie, segnando il successo della Audi anche sulle “strade pubbliche”.

Audi e le sue versioni sportive: le caratteristiche

Da sempre in casa Audi nascono numerosi modelli sportivi di grande successo, e dalle alte prestazioni. Basti pensare ad esempio alle versioni S o RS. 

Ad esempio per quanto riguarda la A3 il primo dei modelli appena citati, l’S3, è disponibile in versione Sportback, Sedan e Cabriolet, che vengono caratterizzate da un innovativo impianto elettronico e di assistenza alla guida, mentre il modello RS3, invece, è presente nelle versioni Sportback e Sedan. 

Ecco allora che quando si parla di Audi non si può non parlare del grande successo del modello A3, che è possibile scoprire leggendo la recensione di automobile.it, su cui si trovano tutte le informazioni più importanti, sia per le varie versioni a benzina, sia per quelle diesel. Fra l’altro, si parla di uno dei modelli che senza dubbi ha ereditato tutto quel DNA sportivo che contraddistingue la storia della Casa dei Quattro Anelli. Non a caso infatti il modello A 3 rappresenta una delle punte di diamante di questo rinomato marchio automobilistico tedesco.

Gli appassionati di quattro ruote e di competizioni sportive, dunque, sanno bene quanto sia impattante il marchio Audi. Un brand che ha fatto la storia del rally degli anni ’80, e della storica 24 Ore di Le Mans collezionando ben 13 successi. Le versioni della Audi possiedono dunque tutte un DNA discendente dall’ambiente delle competizioni super sportive.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.