Marcia della Legalità. Anche la scuola Morvillo partecipa alle manifestazioni (LE IMMAGINI)

0

Palermo, 24 maggio – A 26 anni dall’uccisione del giudice Falcone, anche quest’anno si sono svolte a Palermo e in tutta Italia manifestazioni per la legalità a ricordo di tutte le vittime della criminalità organizzata e a testimonianza dell’impegno sociale improntato sulla volontà di cambiamento. 

La scuola Morvillo ha aderito al progetto presentato dalla “Fondazione Falcone”, partecipando attivamente a tutte le attività proposte che quest’anno erano incentrante sugli uomini della scorta e avevano come sfondo di riflessione la traccia “Angeli custodi: l’esempio del coraggio, il valore della memoria”. 

A testimonianza del proprio coinvolgimento e impegno, una cospicua delegazione della scuola secondaria di primo grado ieri pomeriggio ha partecipato al corteo che, partendo da Via D’Amelio ha raggiunto l’albero Falcone, simbolo ormai indiscusso di memoria e legalità. Il corteo, sotto lo sguardo vigile di Rita Borsellino che quest’anno ha assistito alla partenza dal balcone della casa della madre, alle 15:50 ha preso le mosse dietro la “Bibliolapa” del Centro studi Paolo Borsellino, facendo tappa in luoghi tristemente noti, dove hanno perso la vita altre vittime della mafia: Cesare Terranova, Piersanti Mattarella, Boris Giuliano, Libero Grassi e Rocco Chinnici. 

In via Notarbartolo ragazzi di tutta Italia hanno atteso le 17:58 quando, con un minuto di silenzio, hanno ricordato l’ora esatta in cui, 26 anni fa, un terribile boato squarciò l’autostrada e le coscienze di chi nell’operato del giudice Falcone aveva riversato le proprie speranze di giustizia e legalità. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.