Concorso Inps, 967 posti per laureati come Consulente protezione sociale

1

Palermo, 19 maggio 2018 – È Stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 27 aprile 2018 un bando di concorso per titoli ed esami a 967 posti di Consulente protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS. I vincitori saranno assunti con contratto a tempo indeterminato.

La scadenza per l’invio della domanda, che può essere inviata esclusivamente online, è il prossimo 28 maggio 2018. Il  concorso  prevede  due  prove  scritte  e  una  orale.  Se  le  domande  di partecipazione  saranno  più  di  diecimila,  sarà  effettuata  una  preselezione  dei candidati,  consistente  in  quesiti  a  risposta  multipla,  di  carattere psicoattitudinale,  logica,  lingua  inglese,  competenze  informatiche,  cultura generale.

Al concorso  possono  partecipare  coloro  che,  alla  data  del 28 maggio 2018,  sono in possesso di una delle lauree magistrali indicate dal bando e in particolare Laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline o laurea del vecchio ordinamento equivalente:

    • finanza (LM-16 o 19/S)
    • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S)
    • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S)
    • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S)
    • scienze della politica (LM-62 o 70/S)
    • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S)
    • scienze  economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S)
    • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S)
    • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o  88/S)
    • scienze statistiche (LM-82)
    • metodi  per l’analisi valutativa dei sistemi   complessi (48/S)
    • statistica demografica e sociale (90/S)
    • statistica economica  finanziaria ed attuariale (91/S)
    • statistica per la ricerca sperimentale (92/S)
    • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83)
    • servizio sociale e politiche  sociali (LM-87)
    • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali  (57/S)
    • sociologia e ricerca sociale (LM-88)
    • sociologia (89/S)
    • metodi per la  ricerca empirica nelle scienze sociali   (49/S)
    • studi europei (LM-90 o 99/S)
    • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S)
    • teoria e tecniche della normazione e  dell’informazione giuridica (102/S) ovvero diploma di laurea (DL) secondo il  “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle  predette lauree magistrali ai  sensi del decreto 9 luglio 2009 del Miur.

 

 

1 Commento
  1. Maria scrive

    Potrei sapere in quanti hanno superato la seconda prova e sono stati ammessi all’orale?

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.