Elezioni 2018, Forza Italia secondo partito a Monreale. Guzzo: “Rappresenta una sonora bocciatura del Pd”

0

Monreale, 6 marzo 2018 -“Questo risultato a Monreale rappresenta una sonora bocciatura del Pd e di questa amministrazione che escono da questa tornata elettorale (dopo il pessimo risultato alle regionali) con le ossa rotte”. Abbiamo chiesto a Giuseppe Guzzo, capogruppo di Forza Italia, un commento sul risultato elettorale di domenica.

A livello nazionale Forza Italia è al 14,03%, mentre il M5S, la forza politica più votata, si aggiudica il 32,64% dei consensi. Calandoci nello scenario regionale FI registra il 20% dei voti. Invece, a Monreale, alla Camera registra il 24,61%, mentre al Senato il 22,07%. Per la seconda volta, a distanza di pochi mesi, i monrealesi hanno bocciato l’amministrazione di centro-sinistra e si dividono tra chi si apre alla politica della rottura, il M5S, e chi rimane fedele al centro destra, con presidente Berlusconi. Una data non troppo lontana, il 6 novembre, ha determinato la vincita di Nello Musumeci, centro-destra, che si era staccato di qualche punto da Giancarlo Cancelleri del Movimento 5 Stelle. In quell’occasione a Monreale il partito di Berlusconi si era posizionato terzo, aggiudicandosi il consenso dell’elettorato, totalizzando 1.624 voti.

Se da una parte il voto del 4 marzo può segnare la rottura anti-sistema del M5S, dall’altra nella cittadina normanna non si può far finta di non vedere la presenza di un elettorato di destra, che ha rinnovato la fiducia a Forza Italia con 4.100 voti. Registrando così il 22,14% e facendo posizionare al secondo posto, dopo i pentastellati, il partito di centro destra.

D: Consigliere Guzzo, a cosa si deve il risultato di Forza Italia a Monreale?

R: In un momento in cui vince l’anti politica (dimostrazione ne è il voto altissimo ai cinque stelle nonostante i rappresentanti locali non abbiano brillato in questi anni per consistenza di fatti e azioni portate avanti), l’unico partito che viene premiato è Forza Italia, con un risultato al di sopra delle medie locali. Credo che la ragione risieda nel fatto che io e i colleghi Giuliano e Venturella abbiamo sempre svolto il nostro lavoro rispettando con coerenza e correttezza il mandato conferitoci dai cittadini, facendo sì opposizione, a volte anche duramente, ma sempre in maniera costruttiva e nell’esclusivo interesse della città e dei cittadini.

D: Il Pd crolla e registra il 7,83% delle preferenze. Mentre quella del voto a Forza Italia è una risposta sopra la media. Cosa significa per la Città di Monreale? 

R: “Questo risultato a Monreale rappresenta una sonora bocciatura del Pd e di questa amministrazione che escono da questa tornata elettorale (dopo il pessimo risultato alle regionali) con “le ossa rotte. È la dimostrazione che i cittadini non sono più disposti a vedere precipitare il paese nell’abisso, mentre il Pd  si preoccupa delle poltrone e l’amministrazione mischia le carte con balletti e passaggi innaturali con una destra che non è la destra”.

D: Il partito di Silvio Berlusconi è stato il secondo più votato a Monreale.

R: “Forza Italia è l’unica alternativa all’attuale amministrazione, lo abbiamo dimostrato in quattro anni e continueremo a farlo. Il risultato raggiunto significa che la nostra linea è corretta ma che pretende ancora maggiore impegno per dare ai cittadini quelle risposte dovute, per rispetto a questo ulteriore atto di fiducia. La città ha bisogno di una guida sicura e stabile, cosa che questa amministrazione non ha saputo dare forse sarebbe il caso, anziché pensare a ribaltoni, che il sindaco prendesse atto della volontà dei cittadini e maturi le dimissioni, riconoscendo l’ennesima sconfitta ma soprattutto quello che i cittadini hanno dimostrato alle urne”.

D: Come giudica l’ottimo risultato del Movimento 5 Stelle a Monreale? 

R: “Capisco che preso dalla foga dell’ottimo risultato del Movimento il consigliere Costantini dichiara di aver portato avanti battaglie e denunce, ma è una cosa che sinceramente, essendo io stato molto presente in consiglio, mi lascia basito. Ricordo solo una timida interrogazione sull’abbandono della piramide di vetro presente in piazza Vittorio Emanuele e poco altro”. “I cittadini seguono più di quanto sembra la politica locale e lo hanno dimostrato premiando l’unico partito, Forza Italia, che si è speso per la città”.

D: In vista dell’elezioni amministrative del prossimo anno teme l’avanzata dei pentastellati? 

R: “Il voto a 5 stelle è solo un voto di protesta aiutato da un elettorato di sinistra deluso dal proprio partito”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.