Sbarchi senza fine. Arrivati 46 immigrati nella struttura Caritas di Monreale

Immigrati: accolti in oltre 400 nei centri Caritas di Palermo e Monreale

0

Monreale, 26 luglio 2017 – Continuano senza sosta i trasferimenti degli immigrati sbarcati in Sicilia. Ieri sera a Monreale sono arrivati in 46 tra uomini e donne, in attesa di un alloggio definitivo. In questo momento la Caritas di Monreale sta cercando di gestire l’emergenza. Previsto nelle prossime ore il trasferimento a Palermo nella struttura dell’Albergo delle Povere.

Le persone sono state accolte nella struttura Opera Pia Mons. Benedetto Balsamo di Monreale. Accolti come sempre con panini, acqua e scarpe tutti i migranti (eritrei, siriani, etiopi e sudanesi) giunti in questi giorni nel porto di Palermo a bordo della nave militare tedesca. Attiva subito come sempre la task force guidata dalla prefettura con Caritas, Crocerossa, Protezione Civile, Asp e Comune.

Circa 400 migranti verranno ospitati in strutture temporanee messe a disposizione dalla Caritas di Palermo e Monreale, come il centro Santa Rosalia, la casa diocesana di Giacalone, il centro di Ciminna, l’Opera Pia della Caritas di Monreale. Si tratta sempre di strutture dove potere lavarsi, cambiarsi e riposare per qualche giorno in attesa che le autorità dispongano il trasferimento in altri centri d’Italia. 

Ieri durante una delle due operazioni di salvataggio coordinate dalla centrale operativa della Guardia Costiera che si sono concluse davanti alla Libia, 13 corpi di migranti senza vita sono stati trovati su un gommone carico di uomini donne e bambini. Nel frattempo l’Italia spera che l’accordo di Parigi produca risultati in termini di stabilizzazione della Libia, sprofondata nella guerra civile all’indomani della caduta di Gheddafi, nell’ottobre del 2011. E valuta l’uso di navi militari contro i trafficanti.

 

 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.