Real Parco – Acireale 5c 7-1. I parchitani guidano la classifica di C1 a 9 punti

0

Altofonte, 16 ottobre 2016 – Puntuale alle 16,00 è stato fischiato il calcio d’inizio della partita che ha visto ieri giocare al Palacanino di Altofonte Real Parco contro la L.G. Acireale C5. Arbitri Spallino di Palermo e Selvaggio di Enna.

img_2047Un match bello, divertente, che sin dai primi minuti e per tutto il primo tempo ha visto prevalere gli atleti di Altofonte sugli avversari della Sicilia orientale. Già all’ottavo minuto del primo tempo sarà Mannino a segnare il goal dell’1-0.

Per i primi dieci minuti la squadra di casa è la padrona incontrastata del campo.

Al 13′ arriva il secondo goal con Palazzotto, seguito un minuto dopo dal terzo tiro in porta segnato da Prestigiacomo. Il ritmo della partita è molto intenso. Passaggi velocissimi e scatti repentini mettono in seria difficoltà i ragazzi dell’Acireale.

Siamo al 15′ e una cannonata fa tremare il palo della porta avversaria. Al 17′ un altro tiro alla porta avversaria calciato da Madonia viene bloccato dal portiere. Ma già al 19′ è il momento del 4 a 0. A segnare è Palazzotto. Ma non è finita. In una competizione serrata e condotta a ritmi intensi, al 25′ arriva il 5° goal dei padroni di casa E’ il secondo di Turi Prestigiacomo.

Prima del fischio dell’arbitro gli spettatori assistono finalmente ad un colpo di remi degli ospiti. E’ la prima azione impegnativa per i ragazzi di mister Moccia, ma la palla finisce sul palo.

Il primo tempo si chiude con il punteggio di 5-0 che rispecchia fedelmente le forze in campo.

Alle 16,41 inizia il secondo tempo. Calcio d’inizio dell’Acireale, ma la palla gli viene subito tolta dal Real Parco.

Altri 8 minuti di gioco per ammirare il sesto goal a vantaggio dei locali. Segna Giannuso che solo tre minuti dopo replica. E siamo al 7-0.

Alle 17,01 un’azione degli ospiti prende in contropiede i giocatori di casa. La crepa nella difesa parchitana c’è, ed è il goal del 7-1. A segnarlo sarà Damiano Caggegi.

Ancora diversi scambi e tiri al vetriolo, poco fortunati, che lasciano invariato il punteggio nei successivi 10 minuti di gioco.

Sono le 17,11 e l’arbitro fischia la fine della partita. Un match avvincente, disputato al meglio dai giocatori di entrambe le squadre, approdate quest’anno nel campionato di serie C1.

Sporadiche le azioni dell’Acireale che ha giocato prevalentemente in difesa, sovrastato da una squadra, la Real Parco, che ha saputo gestire la partita, dimostrando una netta superiorità in campo già dai primi minuti.

La squadra di Mister Moggia sta mostrando di possedere i numeri giusti per ambire alla posizione alta del campionato di serie C1.

L’Acireale rimane in fondo alla classifica con zero punti. Il Real Parco la guida con il punteggio pieno di 9.

L’appuntamento per i parchitani è per sabato 22 ottobre a Mascalucia.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.