Al Girasole la festa dei nonni, tra prelibatezze fatte in casa dalle nonne e gli antichi giochi dei nonni (FOTO E VIDEO)

1

Monreale, 2 ottobre 2016 – È stata proprio una festa! C’erano tanti palloncini colorati, l’allegria e le risate che contraddistinguono i festeggiamenti, ma al “Girasole” non gioivano soltanto i bambini. Sabato primo ottobre la scuola della Circonvallazione si è arricchita della presenza dei nonni in onore della loro festa.

La giornata è stata scandita da diversi momenti. La responsabile del centro, Stefania Valerio, insieme a tutte le insegnanti della scuola, ha dato il benvenuto ai presenti, ricordando ai nonni i giochi con cui essi giocavano quando erano bambini, ‘U lazzu ca strummula, la corda, la campana, nuciddi, Peruzzo, sottolineando ai piccoli alunni come fossero giochi che non costavano nulla, frutto della loro fantasia e costruiti con i pochi e poveri materiali che avevano a disposizione. I nonni sono stati quindi invitati a mostrare come si giocasse con questi giochi e con grande partecipazione ed entusiasmo si sono cimentati, divertendosi e coinvolgendo i loro nipotini successivamente nel ricordare quanto fosse diversa l’alimentazione e il recupero degli alimenti nei tempi antichi. Il Preside Lillo Aricò, nonno di una piccola alunna, ha sottolineato come il cibo era allora prodotto nel territrio, oggi si direbbe a km =, e che le merende e la colazioen erano ben lontane dagli snack di oggi. Pane e latte, o pane fritto con lo zucchero.

prima di una ricca merenda con dolcetti o salati preparati dalle nonne, le cui ricette sono state nserite in un ricettario consegnato dai bimbi a tutti i nonni, gli alunni delle due sezioni di infsnzia hanno recitato due poesie ai loro nonni che ascoltavano commossi. Alla

Un’iniziativa ammirevole che ha reso protagonisti indiscussi proprio i nonni. Le nonne si sono dilettate nelle realizzazione di prelibatezze culinarie, ogni nonna ha prodotto una torta, un dolce, dei biscotti e la loro specialità è stata inserita in un ricettario che porta il nome di ognuna di loro. Aprendo le pagine troveremo la torta di mele di nonna Pina, la pignoccata di nonna Giusy, la pastiera di nonna Antonia, la crostata di nonna Lidia. I nonni, invece, hanno animato la mattinata coinvolgendo i nipotini nelle attività ludiche dei tempi passati. ‘U lazzu ca strummula, la campana, u jocu ri nuciddi… È incredibile come generazioni apparentemente lontanissime siano indissolubilmente legate da tanti interessi.

L’amore dei nonni è proverbialmente insostituibile e questo sentimento è stato espresso nelle poesie declamate dalla poetessa monrealese Maria Sapienza che ha commosso l’uditorio.

È sicuramente una giornata da rivivere negli anni a venire! Complimenti ai responsabili della scuola per la perfetta macchina organizzativa.

http://dai.ly/x4vtl14

 

 

1 Commento
  1. massimo scrive

    Complimenti a tutte le girasoline!!!

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.