Segnala a Zazoom - Blog Directory

Monreale, perde il RDC, donna nullatenente chiamata dall’INPS a restituire 16.460 € (entro 30 giorni)

Anche alla madre revocato il RDC "per false dichiarazioni", dovrà restituire 2.000 € : "Sarà un errore. Certamente non ci troviamo nelle condizioni di rimborsare quanto richiestoci”

MONREALE – “Reddito di cittadinanza: restituzione somme per pagamento non dovuto”. Questo l’oggetto della lettera ricevuta da una giovane donna monrealese in questi giorni da parte dell’INPS. L’istituto pubblico le ha comunicato che il sussidio le è stato revocato perché, in seguito ad una indagine svolta dalla polizia giudiziaria, sono state accertate false dichiarazioni rese in fase di istanza del RDC.

La donna, si legge nella lettera, dovrà restituire la somma percepita (indebitamente) da gennaio 2021 a maggio 2022. Si tratta di una somma considerevole, 16.460 €, che l’INPS richiede nell’arco di 30 giorni.

Una doccia fredda per la donna che non dispone di nessun’altra forma di sussistenza, e che adesso non sa come sbarcare il lunario. Anche perché una lettera dello stesso tenore è stata recapitata alla madre. Anche a lei è stato revocato il RDC per uguali (e generiche) motivazioni. Dovrà rimborsare poco più di 2.000 € riscosse da ottobre a dicembre 2020.

Una situazione drammatica quella che stanno vivendo le due donne monrealesi, e come loro tanti altri cittadini cui è stato revocato il diritto al reddito di cittadinanza.

“Non sappiamo quali false dichiarazioni avremmo fatto – spiegano le donne -. Non è specificato nella lettera. Magari si tratta di un errore. Certamente non ci troviamo nelle condizioni di rimborsare quanto richiestoci”.

Intanto le donne si appellano alle istituzioni per essere aiutate in questo difficile momento.

 

1 Commento
  1. Roberto scrive

    È semplice la soluzione…. ANDATE A LAVORARE!!!!! CHE È ORA CHE SGOBBATE ANCHE VOI, INVECE DI POLTRIRE SUL DIVANO… E RESTITUITE I SOLDI.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.