Segnala a Zazoom - Blog Directory

Di Verde in sostituzione della Naimi e l’infuocata questione MBC/Giannetto, se ne discute oggi

Arcidiacono ha indetto una riunione di maggioranza, tra i punti anche la rotazione delle deleghe, e c'è chi potrebbe chiedere un altro assessorato

MONREALE – Avvicendamento in giunta del consigliere Giuseppe Di Verde al posto della collega Paola Naimi, rotazione delle deleghe e la spinosa questione sollevata dal gruppo Monreale Bene Comune che chiede al sindaco la sostituzione dell’assessore Rosanna Giannetto.

Sono questi gli argomenti che saranno al centro della riunione di maggioranza convocata dal sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, per questo pomeriggio.

Il primo punto verrà trattato brevemente. L’avvicendamento in giunta tra i due consiglieri del gruppo consiliare di “Alleanza Civica” è concordato da tempo. Di Verde rappresenterà il gruppo fino al termine del mandato dell’attuale amministrazione. Dovrebbe mantenere, al meno in una prima fase, le attuali deleghe della Naimi (Polizia Municipale-Protezione Civile-Trasporti Pubblici).

La discussione potrebbe invece riscaldarsi proprio su questo secondo punto, la rotazione delle deleghe, che Arcidiacono ha inserito all’ordine del giorno. Un argomento strettamente legato alla richiesta del gruppo Monreale Bene Comune che da più di un mese chiede al sindaco la sostituzione dell’assessore Rosanna Giannetto, e che il primo cittadino vorrà discutere e, forse, definitivamente chiudere questo pomeriggio.

La Giannetto sembra contare su un appoggio trasversale che blinderebbe la sua poltrona e la terrebbe al riparo dagli attacchi degli ex compagni. Ma in politica nulla si può dare per definitivo, e soprattutto bisognerà ascoltare quali argomenti gli esponenti di MBC porteranno sul tavolo di maggioranza.

Fondamentale anche il ruolo del sindaco, che dovrà decidere se allontanare un soggetto politico che potrebbe invece impegnarsi al suo fianco in vista della ricandidatura a primo cittadino nel 2024.

I presupposti ci sono tutti per uno scontro durissimo tra MBC e la Giannetto, che chiederà a Tonino Russo e a Francesco Macchiarella (dovrebbero essere loro presenti in rappresentanza del gruppo), sulla base di quali motivazioni politiche e per quali sue eventuali inefficienze nella gestione del mandato chiedono la sua destituzione. La Giannetto, lo ricordiamo, è la titolare delle seguenti deleghe: Edilizia Privata, Cultura, Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica, Pari Opportunità e Istituti di Partecipazione Democratica.

Intanto quello del rimpasto in giunta è un tema che, una volta affrontato, potrebbe aprire anche alle richieste di altri gruppi di maggioranza di vedere aumentare il proprio peso nel governo della città. E, tra questi certamente vi è “La Nostra Terra” che, forte dei suoi consiglieri comunali, non nasconde l’ambizione ad una rappresentanza più nutrita in giunta. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.