Segnala a Zazoom - Blog Directory

Piana degli Albanesi: tornano le processioni del Venerdì Santo e di San Giorgio

Contagi permettendo, a settembre sarà il turno della Madonna

Anche a Piana degli Albanesi con la fine dell’emergenza Covid, dopo due lunghi anni, ritornano le processioni. La comunità ritornerà a vivere i momenti collettivi più importanti della tradizione religiosa.

Infatti, sia i papades dell’Eparchia che il Comitato San Giorgio si sono attivati per organizzare, rispettivamente, le processioni del Venerdì Santo (E Prëmtja e Madhe) del San Giorgio del Bagnasco, due momenti molto importanti per la comunità arbëreshe di Piana. Nonostante la decisione del governo di porre fine all’emergenza, i numeri dei contagi sono rimasti comunque alti, seppur i ricoveri in regime ordinario e in terapia intensiva non destano la preoccupazione dell’aprile dello scorso anno. Dunque, occorre mantenere alta la guardia ed evitare situazioni favorevoli al contagio.

L’obbligo di portare la mascherina sarà valido fino al 30 aprile, quindi i fedeli dovranno indossarla durante le funzioni della Settimana Santa e le acquasantiere per un altro periodo rimarranno vuote. La CEI, inoltre, invita chiunque avesse sintomi influenzali a non partecipare alle celebrazioni. Per quanto riguarda il segno di pace sarà “opportuno continuare a volgere i propri occhi per intercettare quelli del vicino e accennare un inchino, evitando la stretta di mano o l’abbraccio”.

Non è ancora chiaro se la consueta sfilata di Pasqua delle donne arbëreshe in abito tradizionale, venga organizzata. Poiché la succitata manifestazione attira molti turisti da tutto il mondo, è un momento in cui si registra un sovraffollamento di persone in una piazza di medie dimensioni. In tal caso sarà necessario una buona dose di buon senso di tutti i partecipanti.
Dopo le processioni del Venerdì Santo e del San Giorgio, contagi permettendo, a settembre sarà il turno del simulacro della Madonna.
La speranza è che, finalmente, questo 2022 riporti una sorta di normalità e segni il ritorno delle cose che sembravano scontate, ma che così, evidentemente, non erano.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.