Viaggiare in Puglia: questi sono i luoghi da visitare a tutti i costi

Tra ulivi, trulli, ma anche spiagge meravigliose e un mare che vi farà innamorare a prima vista. Stiamo facendo riferimento alla Puglia, una delle regioni più amate anche da parte dei turisti stranieri. Il tacco d’Italia presenta un incredibile valore aggiunto, ovvero l’esperienza di viaggio pazzesca che è in grado di offrire, dal momento che si tratta di una regione da esplorare in lungo e in largo, per scoprirla non solo a livello paesaggistico, ma anche dal punto di vista artistico, storico e culturale.

Alla scoperta della Puglia con la tecnologia

Non c’è dubbio che, al giorno d’oggi, la tecnologia rappresenti uno strumento incredibile in ogni tipo di settore. A partire da quello dell’intrattenimento: è fuor di dubbio che il boom degli smartphone ha cambiato completamente questo ambito, come si può notare con le numerose piattaforme, tra cui Casino777 casino online, che sono accessibili direttamente dal proprio dispositivo mobile in modo semplice e rapido.

Il discorso legato all’evoluzione tecnologica ovviamente, coinvolge anche il settore del turismo, visto che, al giorno d’oggi, c’è la possibilità di prenotare un viaggio o anche solo organizzarlo andando alla ricerca di informazioni e dati, direttamente online e dal proprio smartphone.

Ad esempio, nel caso in cui abbiate intenzione di visitare Palermo, ma evitando le classiche rotte che vengono seguite da parte dei turisti, è fondamentale poter contare su uno strumento come il web. Infatti, online si può trovare ogni tipo di informazione anche in merito ai luoghi un po’ meno famosi del capoluogo siciliano, ma che meritano in ogni caso una visita proprio per via della loro unicità e bellezza. Luoghi che, in caso contrario, difficilmente si potrebbero scoprire.

Il giro degli street food tra i vari mercati di Palermo

Uno degli aspetti più caratteristici è indubbiamente quello di approfondire una delle principali caratteristiche del capoluogo siciliano, ovvero il cibo di strada. Far partire la propria visita dai mercati di Palermo è senz’altro un’ottima soluzione, dal momento che questi ultimi rappresentano una delle tante anime di questa città.

Andare alla visita dei mercati di Palermo permette di scoprire anche i migliori cibi di strada un po’ di tutta la Sicilia. Di conseguenza, uno dei consigli migliori da tenere in considerazione è quello di dare uno sguardo alla Vucciria, al Mercato del Capo, così come a Ballarò. Provate a dare un bel morso al pane ca’ meusa, oppure all’arancina, senza dimenticare pane, panelle e cazzilli.

Le chiese e la Camera delle Meraviglie

Tra le cose più belle che si possono ammirare nel capoluogo siciliano troviamo indubbiamente le chiese. Ce ne sono tante, di belle, da visitare, ovvero la Cappella Palatina, la Cattedrale, ma anche Palazzo Reale.

Uno dei migliori suggerimenti da tenere in considerazione, però, è quello di non fermarsi esclusivamente alle chiese più famose, ma andare alla scoperta delle chiese più piccole e sperdute per tutta la città: anche in questo caso, infatti, si possono ammirare stucchi, dipinti e soffitti meravigliosi.

Di conseguenza, non perdete l’occasione per andare alla scoperta della Chiesa del Gesù, meglio conosciuta come Casa Professa, ma anche la Martorana, la cui denominazione è in realtà quella di Santa Maria dell’Ammiraglia. Da non perdere anche la Chiesa di Santa Caterina di Alessandria d’Egitto, la Chiesa del SS Salvatore e la Chiesa di S. Maria dello Spasimo.

La Camera delle Meraviglie è un altro di quei luoghi che non si possono perdere se visitate Palermo. Si tratta di una sorpresa un po’ per tutti quando la si ammira per la prima volta: una camera che venne ritrovata in maniera casuale nel corso dei lavori di ristrutturazione di una vecchissima dimora a Palermo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.