Arresti tra Monreale, Partinico, Altofonte, San Cipirello, Palermo, Villabate, Misilmeri, Balestrate, Torretta, Chiusa Sclafani

Vasta operazione dei Carabinieri nelle ultime 24 ore, arresti per evasione dai domiciliari, per droga, per detenzione illegale di armi, furti

Una vasta operazione condotta nelle ultime 24 dai Carabinieri dei reparti del Comando Provinciale di Palermo ha portato a numerosi arresti nei comuni di Altofonte, San Cipirello, Palermo, Villabate, Misilmeri, Balestrate, Torretta, Monreale, Partinico, Chiusa Sclafani.

A Monreale, Balestrate e Torretta e i militari delle locali Stazioni Carabinieri hanno proceduto ad eseguire tre arresti su ordine di custodia in carcere del Tribunale di Palermo.

5 arresti per detenzione di stupefacenti  sono stati condotti a San Cipirello,  dove un 18enne è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti (è stato trovato in possesso di 4,5 gr di cocaina suddivisa in 20 dosi e della somma contante di euro 600 ritenuta provento dell’attività illecita).

I militari della Stazione Carabinieri di Villabate hanno scoperto un 19enne con 15 grammi circa di hashish e 40 grammi di marijuana nonché 190 € in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Anche a Palermo (allo ZEN, alla Noce e ad Acqua dei Corsari) i Carabinieri hanno arrestato 3 soggetti per reati legati a possesso di droga.

Ua persona ad Altofonte e due a Palermo sono invece state arrestate per il reato di evasione perché, già soggette agli arresti domiciliari, erano state sorprese fuori dall’abitazione, senza alcuna autorizzazione.

Ancora, i Carabinieri della Compagnia di Misilmeri hanno tratto in arresto due persone di 28 e 23 anni, già note alle forze dell’ordine, ritenute responsabili del reato di furto aggravato. I militari li hanno sorpresi all’interno di una sala per ricevimenti a Misilmeri mentre stavano asportando rubinetteria ed attrezzature varie dei bagni strappandoli dai muri. I giovani, una volta scoperti, hanno cercato di nascondersi all’interno della struttura ma venivano individuati.

I Carabinieri della Stazione Resuttana Colli hanno invece tratto in arresto un 26enne, senza fissa dimora, per taccheggio.

A Partinico una vasta operazione di controllo del territorio ha portato al  procedimento amministrativo per il divieto di detenzione armi e munizioni per 5 persone in quanto non avevano osservato l’obbligo di presentazione della certificazione medica.

Nel corso delle attività su strada sono poi stati sottoposti a controllo:

• n. 47 persone, di cui una denunciata per guida senza patente;

• n. 25 autoveicoli e n. 8 esercizi commerciali;

• n. 2 palestre senza però rilevare alcuna violazione alla normativa sul c.d. ‘green pass’.

Sul fronte del controllo ambientale i militari della Stazione di Chiusa Sclafani e quelli del Centro Anticrimine Natura Carabinieri di Palermo hanno deferito in stato di libertà per reati ambientali un meccanico 59enne. In 3 aree adibite abusivamente a discarica di rifiuti speciali sono stati rinvenute e sequestrate 45 carcasse di veicoli di varia tipologia, un magazzino adibito a deposito di rifiuti ferrosi e 1000 metri cubi di rifiuti pericolosi e non pericolosi.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.