Segnala a Zazoom - Blog Directory

Vaccinazioni, centinaia i monrealesi dirottati all’Ingrassia, Arcidiacono: “Solo oggi 72 persone”

Pochissimi utenti costretti agli hub di Partinico o Corleone, la maggioranza ha trovato posto all'Ingrassia

MONREALE – L’ufficio di 7 persone dedicato alla gestione dell’emergenza covid e, in queste ultime settimane, a quella delle vaccinazioni, è stato inondato da centinaia di richieste da quando l’amministrazione ha stipulato l’accordo con l’ospedale Ingrassia per farlo diventare centro vaccinale per i cittadini monrealesi. Una soluzione che ha permesso a tanti cittadini di non recarsi più alle destinazioni, assegnate dalla piattaforma regionale, di Partinico, Corleone, Petralia, Cefalù.

Un risultato importante , che ha dovuto fare i conti inizialmente con i posti assegnati dall’Ingrassia, inizialmente ridotti a 15 al giorno, che dopo ulteriori richieste sono stati aumentati fino a 50.

“Oggi anche di più – spiega il sindaco Alberto Arcidiacono -. Oggi 72 nostri concittadini avranno la possibilità di vaccinarsi all’Ingrassia, e per loro abbiamo messo a disposizione un pulmino, nel caso dovessero avere difficoltà a raggiungere il nosocomio”.

In redazione in questi giorni era giunta qualche segnalazione di utenti che, pur inviata la richiesta al comune, tramite la mail dedicata, non avevano ottenuto risposta, per cui erano dovuti recarsi presso l’hub vaccinale previsto, distante da Monreale”.

“Si è trattato di sporadici casi – spiega il primo cittadino -, legati alla enorme mole di richieste pervenute. Richieste che a volte arrivano incomplete, o ci vengono inviate il giorno precedente a quello già programmato per la vaccinazione. Normalmente, se non riusciamo a dirottare il paziente all’Ingrassia per la data già calendarizzata dalla piattaforma regionale lo posticipiamo di qualche giorno. In pochissimi casi può essere accaduto che la risposta alla richiesta, arrivata a ridosso della data già pianificata, non sia stata fornita in tempo”.

Intanto sono più di 800 i vaccini Pfizer somministrati ai cittadini monrealesi fragili e over 80 dal 16 marzo ad oggi. Un dato raggiunto in seguito alla sinergia creatasi tra il Comune di Monreale e l’Asp Palermo che ha reso possibile le vaccinazioni presso l’ospedale Ingrassia. “Abbiamo evitato che dovessero recarsi in hub difficilmente raggiungibili, se si considerano le naturali difficoltà dovute all’età degli utenti e all’organizzazione necessaria per recarvisi”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.