Vaccini antifluenzali, apertura straordinaria di 3 centri nelle giornate di sabato

Per gli adulti saranno a disposizione da lunedì prossimo otto strutture

0

Apertura straordinaria dei centri di vaccinazione nelle giornate di sabato per consentire la vaccinazione antinfluenzale dei bambini. A partire da domani, sabato 17 ottobre, ci si potrà recare direttamente negli ambulatori “Pietratagliata”, “Pallavacino” e Settecannoli, dalle 8.30 alle 13.30, per la somministrazione del vaccino ai soggetti in età pediatrica. Stesse modalità, strutture ed orari anche nelle successive giornate di sabato dei mesi di ottobre e novembre, giornate, pertanto, dedicate esclusivamente alla vaccinazione dei bambini.

Per gli adulti, i cui medici di famiglia non hanno aderito alla campagna, saranno a disposizione da lunedì prossimo, le seguenti strutture

CENTRO DI VACCINAZIONE GIORNATE E ORARI DI RICEVIMENTO
 “TURRISI COLONNA “ Martedì e giovedì 14,30-18,30
 “ARCOLEO” Lunedì e mercoledì  14,30-18,30
 “SETTECANNOLI” Lunedì, mercoledì e venerdì 14,30-18,30
 “PIETRATAGLIATA” Lunedì e mercoledì 14,30-18,30
 “CASA DEL SOLE” Lunedì e mercoledì 14,30-18,30
“ARENELLA” Lunedì e mercoledì 14,30-18,30
“PALLAVICINO” Lunedì e mercoledì 14,30-18,30
“VIA CARMELO ONORATO” Dal lunedì al sabato 9,00-13,30

 

L’offerta è gratuita, per tutte le persone di età pari o superiore a 60 anni, cui sarà sufficiente accedere ai Centri  muniti di un documento di riconoscimento.

E’ ugualmente gratuita per

  • Tutti i soggetti in età pediatrica o adulta affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, circolatorio, uropoietico, da diabete e altre malattie del metabolismo, da sindromi da malassorbimento intestinale. Per queste categorie di utenti , sarà sufficiente esibire il documento e/o il numero di esenzione ticket per patologia; in mancanza, sarà necessario produrre la certificazione della patologia esistente, redatta dal medico curante.
  • Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico.
  • Donne in gravidanza e bambini a partire dai 6 mesi di età
  • Ricoverati presso strutture per lungodegenti
  • Medici e personale sanitario di assistenza
  • Familiari e contatti di soggetti ad alto rischio
  • Addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e determinate altre categorie di lavoratori
  • Personale a contatto con animali, per motivi di lavoro.

La vaccinazione antinfluenzale, la cui campagna ha avuto inizio il 5 ottobre con la distribuzione dei vaccini, viene praticata  in collaborazione con i Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta  che hanno aderito  al programma vaccinale promosso dall’Assessorato Regionale Salute e che pertanto provvederanno alla vaccinazione dei propri assistiti.

Sarà possibile praticare gratuitamente, per i soggetti a rischio, anche la vaccinazione antipneumococcica e la vaccinazione per il “fuoco di S. Antonio” (vaccinazione anti Herpes Zoster). L’Asp di Palermo, con un notevole sforzo organizzativo e al fine di favorire l’aumento delle coperture vaccinali, ha provveduto, anche per questa campagna, alla domiciliazione del vaccino direttamente presso gli ambulatori dei medici di Palermo che ne hanno fatta preventiva richiesta.

“Si ricorda che nella nostra Regione – ha sottolineato il Direttore dell’UOC Sanità Pubblica, Epidemiologia  e Medicina Preventiva dell’Asp di Palermo, Nicola Casuccio –  l’epidemia influenzale ha inizio tra la fine di dicembre ed i primi giorni di gennaio. Le malattie da raffreddamento che si verificano prima di tale periodo non sono attribuibili, contrariamente a quanto spesso ritenuto dalla maggior parte della popolazione, al virus influenzale. Tuttavia – ha concluso Casuccio –  in considerazione della pandemia da Coronavirus, la vaccinazione antinfluenzale è ancora più importante oltre che per distinguere le due infezioni, anche per proteggere le persone da una doppia infezione”.

Per altre informazioni sulle modalità della vaccinazione nei distretti della provincia e nei comuni afferenti alle Unità Operative Territoriali di Prevenzione, si invita a contattare gli indirizzi mail consultabili sul sito www.asppalermo.org.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.