Altofonte, Angela De Luca, “Sindaci non tenuti a conoscere i casi di Coronavirus”

Il sindaco di Altofonte ha voluto chiarire che il cittadino risultato positivo, ha rispettato in pieno le regole da seguire in caso di quarantena e, con senso di responsabilità, ha comunicato l’esito del tampone all’amministrazione

0

“Un sindaco non deve essere messo a conoscenza di nessun caso di Coronavirus”. Lo ha detto il sindaco di Altofonte Angela De Luca ieri nel corso di un intervento su Facebook, in seguito alla notizia del primo cittadino positivo della città del Parco. La persona positiva ha voluto comunicarlo di propria spontanea volontà all’amministrazione ma avrebbe anche potuto optare per il silenzio.

Ieri ad Altofonte il sindaco ha annunciato il primo contagio e in paese è partita una sorta di caccia all’untore, prontamente smorzata da Angela De Luca con un intervento sui social in cui ha spiegato che il paziente non ha avuto contatti con l’esterno sin da quando è arrivato in città.  Si tratta, infatti, di una persona tornata in Sicilia il 15 marzo, che ha seguito tutte le regole prescritte dai protocolli. Dal 27 marzo ha iniziato ad accusare dell’influenza, così, su consiglio del medico di base, ha fatto il tampone, risultato positivo il 4 aprile.

Ad Altofonte è stata avviata la macchina prevista in caso di contagio ed è stata attivata l’Unità speciale di continuità assistenziale da parte dell’Asp di Palermo che prevede, tra l’altro, anche il ritiro dei rifiuti. L’Azienda sanitaria, come ha anche confermato al sindaco altofontino, non comunica ai sindaci i casi di Coronavirus accertati ma li comunica solo ai pazienti in caso di esito positivo.

Ad Altofonte la persona positiva al tampone ha scelto di comunicarlo. “Voglio ringraziare il cittadino che ci ha comunicato la propria positività – afferma la prima cittadina – perché avrebbe anche potuto non comunicare nulla, seguire la quarantena, senza comunicarlo a nessuno”.

Angela De Luca, infine, ha voluto lanciare un monito ai propri cittadini, invitando tutti  restare a casa e a evitare uscite d casa solo in casi essenziali.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.