Monreale Bene Comune lancia il guanto di sfida a Massimiliano Lo Biondo: “Confronto su temi concreti”

0

Monreale, 6 marzo 2019 – Monreale Bene Comune lancia il guanto di sfida a Massimiliano Lo Biondo e lo richiama ad un chiaro confronto su temi concreti. Sui temi che rappresentano le tante criticità vissute giornalmente dai cittadini che tra poco più di un mese saranno chiamati a scegliere la nuova amministrazione.

Francesco Macchiarella, portavoce del Movimento nato da una costola del Partito Democratico monrealese, ma del quale ancora in tanti iscritti al Movimento mantengono la tessera, prende spunto dalla nota inviata da Lo Biondo a questa testata, nella quale il candidato sindaco di #OLTRE esprimeva una critica nei confronti del PD monrealese (VEDI ARTICOLO).

“Confessiamo – scrive Macchiarella – di non aver colto il senso profondo di quanto il candidato Sindaco del Movimento #OLTRE volesse esprimere, tranne che tirar fuori e alimentare una polemica che coinvolgesse in un sol colpo più di un avversario alle prossime amministrative e non soltanto i competitor alla carica di Sindaco.

“ …una riflessione rivolta ai cittadini, sullo stato di caos che vige nella nostra città, rispetto al concetto di percorso civico tanto decantato da chi conserva in tasca una tessera di partito”.

Già l’incipit non ci è risultato chiaro, ma sarà certamente nostra lacuna nel comprendere la esegesi del ragionamento che porterebbe al parallelo tra il caos (?) cittadino e il percorso civico/elettorale di qualcuno che possiede una tessera di partito, nella fattispecie quella del PD.

Non può non meravigliare peraltro come lo stesso Lo Biondo abbia trascorsi di iscritto e attivista del Partito Democratico per il quale è stato persino candidato alle primarie di cinque anni fa. Che oggi si erga a censore francamente ci lascia perplessi”.

“La domanda – continua Macchiarella – preceduta dal “ti viu e un ti viu” circa i benefici che produrrebbe in favore dei cittadini e della città l’aver intrapreso un percorso “civico” , magari nato da dissensi sulla linea politica del partito democratico monrealese resi pubblici e mai smentiti, appare almeno poco pertinente se si esclude l’intento di dileggiare una parte politica avversa. Anche l’invito a prenderla a ridere ci sembra appartenere a uno “stile” che pensavamo non appartenesse all’estensore della nota pubblicata. 

Vorremmo dire al candidato Sindaco Lo Biondo che il percorso progettuale su cui il Movimento Monreale Bene Comune ha lavorato e sta lavorando sposa una idea di futuro per la città che ovviamente coinvolge i temi (le strade, l’illuminazione, il cinema, i rifiuti ecc…) cui Egli fa cenno e per ciascuno di questi si hanno in mente soluzioni percorribili e realizzabili, senza la pretesa di onniscienza né di possedere poteri da Harry Potter”.

Secondo Macchiarella a questo punto, e per il bene della città, non resta altro che avviare un confronto sui temi che interessano i cittadini: “Saremmo curiosi di conoscere le soluzioni che il candidato Lo Biondo intende prospettare per i problemi enunciati e saremo lieti, ovviamente insieme al ns. candidato Roberto Gambino, di partecipare a confronti su tali temi in qualunque sede”.

Una proposta che la redazione di Filo Diretto non può che sostenere e condividere, offrendo sin d’ora la piena disponibilità a condurre un confronto costruttivo tra tutte le parti politiche scese in campo in vista delle prossime amministrative.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.