Segnala a Zazoom - Blog Directory

Palermo, rifiuti: 128 sanzioni nel week end per migrazione da altri comuni

Palermo, 30 luglio 2018 – 128 sanzioni da 167 euro ciascuna sono il risultato dei controlli eseguiti tra sabato e domenica dalla Polizia municipale  nell’ambito degli accertamenti  sulla  “migrazione” dei rifiuti. Il piano operativo predisposto dal comandante Gabriele Marchese ha previsto il monitoraggio delle arterie stradali in ingresso in città dove il conferimento fuori orario dei rifiuti risulta in massima parte praticato dai residenti dei comuni limitrofi che  trasportano i rifiuti in auto per  disfarsene al  primo cassonetto incontrato in cittá.

I vigili, in abiti civili e con auto prive di livrea istituzionale, hanno così comminato 128 sanzioni in viale Regione Siciliana all’altezza dell’ospedale Cervello e del centro commerciale Leroy Merlin e, dalla parte opposta della città, in via Guglielmini, al confine con il territorio di Villabate.

Repressione dunque nei confronti di chi sporca la città, vanificando il lavoro dell’azienda di igiene urbana e deturpa l’ambiente.

Intanto da oggi è in funzione dalle ore 7 alle ore 10 e dalle ore 20 alle ore 22 il numero telefonico 335.7311773  riservato ai cittadini che volessero segnalare abusi e violazioni da parte dei residenti delle  zone dello step 1 (quartiere Strasburgo) e step 2 (Politeama- Massimo) in cui vige  il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti.

Un filo diretto con le pattuglie della polizia municipalPalermo e per segnalare coloro che conferiscono i rifiuti fuori orario o che non rispettano il calendario della raccolta differenziata.

Alla fine della fascia oraria sono arrivate tre segnalazioni da cui è scaturita una sanzione di 167 euro ad un uomo colto in flagranza mentre abbandonava il sacchetto dei rifiuti fuori orario.

Diverse segnalazioni sono inoltre arrivate per la presenza di rifiuti ingombranti che, si ricorda, vanno invece inoltrate al numero verde della Rap 800237713.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.