Prestiti personali Poste Italiane per dipendenti e pensionati: come fare un preventivo online?

Diverse le soluzioni. Ma qual è l’importo richiedibile e quali i requisiti richiesti?

0

30 ottobre 2017 – Analizziamo i prestiti personali offerti dalle Poste Italiane per i dipendenti e i pensionati. Vediamo quali sono le diverse soluzioni riservate a queste due categorie di clienti, e quali sono le caratteristiche per quanto riguarda l’importo richiedibile e i requisiti richiesti dalla compagnia. Infine come fare un preventivo online completamente gratuito, in modo da farsi un’idea del trattamento che riceveremo.

Prestiti personali BancoPosta: i finanziamenti di Poste Italiane per dipendenti e pensionati

Se state cercando la soluzione ideale per ricevere un prestito, un’ottima opportunità ci viene offerta dalle Poste Italiane. Può essere conveniente infatti affidarsi a questa compagnia piuttosto che scegliere una delle diverse banche presenti sul mercato. I prodotti riservati da Poste Italiane ai lavoratori dipendenti e pensionati sono i prestiti BancoPosta. Grazie a questa forma di finanziamento, i cui tassi sono visibili su prestitionline24.it nella sezione riservata alle forme di prestito di Poste Italiane, potremo richiedere una somma che va dai 3.000 euro fino ad arrivare a ben 30.000 euro. Per quanto riguarda il rimborso, potremo scegliere la durata del nostro finanziamento in base alla rata che preferiamo pagare ogni mese, da un minimo di 24 fino ad un massimo di 84 mesi.

Un aspetto fondamentale relativo ai finanziamenti è quello dei requisiti richiesti. Questi determinano infatti l’erogazione o meno di un finanziamento, e dunque vanno analizzati attentamente prima di procedere con la richiesta dello stesso. La garanzia principale che viene richiesta dagli istituti di credito è quella che riguarda il reddito. Per questo motivo i lavoratori dipendenti e i pensionati non hanno troppi problemi a ricevere il prestito di cui hanno bisogno, e anzi ricevono un trattamento particolarmente conveniente, come avviene nel caso dei prestiti personali BancoPosta. Per ricevere un finanziamento dalle Poste Italiane è infatti necessario presentare solamente, oltre ovviamente al documento d’identità, un documento di reddito. Dunque ai lavoratori dipendenti basterà presentare la busta paga, mentre i pensionati dovranno presentare il cedolino della pensione.

Un grande vantaggio riservato ai lavoratori dipendenti è quello di non dover fornire alla compagnia ulteriori garanzie. In questo modo anche coloro che abbiano avuto in passato problemi con la restituzione di un prestito potranno aver accesso al credito desiderato. Il prodotto in assoluto più conveniente offerto dalle Poste Italiane è quello che prende il nome di Quinto BancoPosta, riservato ai dipendenti pubblici e ai pensionati Inps. Si tratta di una cessione del quinto, soluzione di cui probabilmente avrete già sentito parlare. Il vantaggio principale di questa forma di finanziamento è quello di prevedere rate di rimborso mensili fissate in base allo stipendio o alla pensione netta percepita dal cliente. L’importo che andremo a pagare ogni mese non supererà mai il 20% della nostra entrata mensile, e dunque non rappresenterà un problema per il nostro budget.

Se siete lavoratori dipendenti ma lavorate nel privato, allora non potrete richiedere il Quinto BancoPosta, tuttavia le soluzioni a vostra disposizione sono diverse e pensate per soddisfare qualsiasi esigenza. Sul sito internet delle Poste Italiane troviamo infatti ad esempio il prestito BancoPosta Auto, pensato per chi appunto intende acquistare un’auto nuova o usata, il prestito BancoPosta Ristrutturazione Casa o Acquisto Casa, per chi invece deve affrontare appunto le spese di ristrutturazione o acquisto di una casa. Tra le ulteriori opzioni di finanziamento offerte dalle Poste Italiane ai propri clienti troviamo inoltre il prestito BancoPosta Flessibile, con il quale avremo i servizi molto utili di Cambio Rata e Salto Rata, e il prestito BancoPosta Consolidamento, perfetto per chi ha diversi finanziamenti in corso e intende unificarli in un unico prestito e dunque un’unica rata mensile.

Come richiedere un preventivo di prestito Poste Italiane online

La cosa migliore da fare prima di richiedere un prestito personale per dipendenti e pensionati è quella di fare un preventivo. Questo ci permetterà innanzitutto di farci un’idea di quella che sarà la spesa alla quale andremo incontro. Inoltre avremo la possibilità di confrontare diverse soluzioni, in modo da individuare quella che maggiormente soddisfa le nostre esigenze. Un servizio molto utile che viene messo a disposizione di dipendenti e pensionati dalle Poste Italiane sempre sul sito internet prestitionline24.it è il simulatore dei prestiti, che ci permette di richiedere un preventivo online in pochi semplici click. 

Per farlo ci basterà accedere al sito oppure direttamente al portale ufficiale di Poste Italiane inserendo il nostro nome utente e la nostra password oppure tramite il nuovo PosteID. Questo metodo ci permette di accedere semplicemente inquadrando il QR Code che ci verrà visualizzato sulla pagina del computer, tramite il nostro smartphone grazie all’AppPosteID. Una volta effettuato l’accesso al sito, tutto quello che dovremo fare sarà accedere alla relativa area scegliendo il prodotto al quale siamo interessati, per poi inserire l’importo di cui abbiamo bisogno. A questo punto scegliendo la durata potremo conoscere la rata di rimborso mensile corrispondente, oltre ovviamente ai tassi d’interesse Tan e Taeg applicati che dovremo tenere in considerazione per calcolarci la spesa complessiva che andremo ad affrontare.

Come abbiamo detto, un’ottima idea è quella di variare la durata del finanziamento per vedere come variano i parametri caratteristici dello stesso. In questo modo potremo individuare la soluzione più conveniente. Ciò che bisogna sempre ricordarsi quando si sceglie la durata del finanziamento è che minore è il numero di mesi in cui scegliamo di effettuare il rimborso e minore sarà l’importo che andremo a pagare per gli interessi. Questo significa che è meglio affrontare una rata mensile più alta piuttosto che dilazionare eccessivamente il rimborso allungando la durata del finanziamento.

Una volta scelti l’importo e la durata ideali, possiamo finalmente procedere con la richiesta del prestito personale. Dipendenti e pensionati hanno la possibilità di effettuare la richiesta di finanziamento anche direttamente online, sempre tramite il sito internet delle Poste Italiane. Per farlo sarà necessario inserire tutti i dati personali e del prestito nell’apposito form, mentre i documenti potranno essere inviati per via telematica. In alternativa, è possibile fissare un appuntamento presso l’ufficio postale più vicino a casa nostra. Questa soluzione è molto utile in quanto ci permette di evitare la fila, e rispetto alla soluzione online avremo la possibilità di ricevere supporto da un esperto del settore che saprà toglierci ogni dubbio e consigliarci al meglio, guidandoci dunque alla richiesta del prestito BancoPosta più conveniente.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.