“Question Time” a Montecitorio sul sito Arabo-Normanno. Capizzi all’on. Giammanco: “Precipitosa e poco informata”

La replica del sindaco di Monreale alla parlamentare: "Sono certo che l’on. Giammanco abbia un ricordo vago, che risale ad un’altra amministrazione"

Monreale, 9 febbraio – “Se l’onorevole Giammanco avesse avuto veramente a cuore le sorti della città di Monreale, poteva prima informarsi sullo stato dei progetti avviati e sulle condizioni attuali in cui si trova la città di Monreale”. Non tarda ad arrivare la replica del primo cittadino che sin dalla proclamazione ufficiale del sito “Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù” e Monreale da parte dell’UNESCO si è insediato all’interno del Comitato di Pilotaggio dove sono stati inseriti tutti i progetti infrastrutturali e di servizi a supporto dell’itinerario, così come già replicato nella risposta dal ministro Franceschini.

L’intervento alla Camera dell’onorevole Giammanco mi sembra al quanto precipitoso e pretestuoso – dichiara Il Sindaco di Monreale Piero Capizzi –  sono certo – ha continuato nella sua replica – che di Monreale l’onorevole Giammanco abbia un ricordo vago, che risale ad un’altra amministrazione. Mi permetto di ricordarLe, infatti, che a seguito della soppressione da parte dell’amministrazione precedente, il collegamento con Palermo dei mezzi Amat, è stato ripristinato nel settembre del 2014. Ricordo inoltre che Piazza Guglielmo al tempo era un maxi parcheggio e che le auto sostavano fin sotto il Pantocratore. Le bancarelle abusive accostate al duomo. Adesso abbiamo individuato una nuova ditta che cura il parcheggio comunale, poiché quella precedente è stata mandata via lasciando un buco finanziario non indifferente.

Invito l’onorevole Giammanco nella nostra cittadina, dove potrà rendersi conto di persona della situazione generale per confrontarla con quella disastrosa citata a Montecitorio. Stupisce piuttosto e non poco – conclude Capizzi – come l’onorevole Giammanco, parlamentare siciliana, dimentichi che su problematiche di questo tipo la Regione Siciliana abbia competenza esclusiva, così come le ha opportunamente ricordato il ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini. Quindi onorevole Giammanco, La invito invece a fornire un suo contributo fattivo, anche in termine di finanziamenti, a tal uopo le saremmo davvero grati e riconoscenti”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.