Monreale, verrà demolita l’abitazione abusiva a San Martino. Una maggioranza risicata accende un mutuo di 85.000 €

Monreale, 22 dicembre 2016 – Con nove voti favorevoli ed uno astenuto è stata approvata ieri pomeriggio in consiglio comunale la variazione al bilancio di previsione 2016, finalizzata all’accensione di un mutuo di 85.000 € presso la Cassa Depositi e Prestiti, per procedere, in ottemperanza ad una nota giunta dalla Procura della Repubblica di Palermo, alla demolizione di un immobile abusivo, localizzato in via Esterna Valle Paradiso.

Una approvazione raggiunta solamente al termine di un iter consiliare abbastanza lungo, che ha reso palese la mancanza di una maggioranza a sostegno della proposta di governo. Ben tre sedute consiliari sono state convocate per discutere e votare la variazione, sospese poi per mancanza del numero legale, per giungere solamente ieri, in seconda convocazione, all’approvazione del documento con soli 10 consiglieri di maggioranza in aula a tenere il numero legale.

Un documento che ha animato un forte dibattito tra gli scranni dell’opposizione, che ha sostenuto gravi criticità sul merito.


Il consigliere Giuseppe Romanotto
ha lamentato il danno che si faceva all’ente, dato che il comune non aveva attinto ad un finanziamento a fondo perduto dello stato previsto per questa tipologia di interventi. Durante i lavori in aula è emerso come i termini per presentarne richiesta erano scaduti il 5 novembre.

Il consigliere Fabio Costantini ha più volte dichiarato come fosse sbagliato attingere al mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti, dato che un importo di 200.000 € era già stato inserito in bilancio: “Il dirigente dell’ufficio patrimonio, la dott.ssa Ficano, è venuta in II Commissione a confermarcelo”- ha dichiarato Costantini in aula.

Fabio Costantini – M5S Monreale

L’accensione di questo mutuo, spiega il consigliere pentastellato, costituirebbe quindi un’operazione inutile ma soprattutto si potrebbe configurare l’ipotesi di danno erariale.

Il verbale N. 94 della II commissione consiliare tenutasi il 2 dicembre 2016, sembrerebbe dare ragione a Costantini. Come si legge nel documento, la dott.ssa Ficano conferma che l’impegno di spesa relativo alle demolizioni è stato già assunto.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.