Il mondo dei Forestali Siciliani visto dall’interno VIDEO

0

Monreale, 7 dicembre – Per troppo tempo si è parlato di loro guardandoli come uno spreco, come un esercito figlio di una politica fatta di assistenzialismo. Per troppo tempo, le TV, i giornali, l’opinione pubblica hanno effettuato una sorta di linciaggio mediatico ai danni di una categoria già debole, privandola della dignità di lavoratori prima e di uomini e di donne poi.
In realtà quello che volontariamente si omette è un dato di fatto che difficilmente si può contraddire.

La Sicilia necessita di questi lavoratori per svariati motivi, tra questi, il fatto che il 70% del territorio siciliano è minacciato dal rischio di dissesto idrogeologico e gli ultimi fatti avvenuti nel Catanese e nel Messinese lo dimostrano, ma anche per le caratteristiche climatiche; se non ci fossero stati i forestali, con elevata probabilità ad oggi la Sicilia sarebbe un deserto, se si considera che già a Maggio bisogna contrastare il fenomeno degli incendi, che al contrario di quanto si pensa, non avvengono per mano dei forestali, anzi, molti di loro hanno perso la vita nel tentativo di salvare il patrimonio boschivo.
Falsi miti da sfatare dunque che altro non fanno che restituire una immagine negativa di uomini e donne che esercitano con fatica un diritto sacrosanto. A seguire il servizio andato in onda su Rai3 durante il programma Buongiorno Regione in cui lè presente un’intervista a Tonino Russo segretario generale Flai Cgil provinciale.

Il mondo dei Forestali Siciliani visto dall… di filodirettomonreale

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.