Pioppo accuminciò arrè!

0

Si riparte. Dopo il triste risultato del Referendum del 2010, dove per 137 voti non si raggiunse il quorum del 50% di aventi diritto al voto (per ricordare i risultati furono: 2.472 persone votarono SI, 114 votarono NO, 13 schede Bianche, 31 schede nulle) il Comitato Pioppo Comune sta riprovando a far diventare Pioppo un Comune.
Da più di 3 mesi alcuni componenti del Comitato girano tutto il territorio con cartine, carte catastali e con l’ausilio della tecnologia (tablet e smartphone collegati a google earth e maps) per individuare e studiare il territorio dell’istituendo Comune. Dopo svariate riunioni si è arrivati al totale completamento dei confini e mercoledì 12 Giugno si è fatto il primo passo ufficiale presentando al Comune di Monreale le richieste di quantificazione del numero degli elettori e degli abitanti nel territorio dell’erigendo Comune di Pioppo.
Adesso si aspetta che vengano consegnati i dati ufficiali dell’area, con riferimento al censimento 2011, per iniziare a lavorare al progetto che poi in seguito dovrà essere sottoscritto da 1/3 degli elettori del territorio individuato.
Da pioppese e attivista del Comitato, posso dire che a Pioppo ancor di più in questi anni sembra aumentare la volontà di non appartenere più al Comune di Monreale. Disservizi, tasse e mala politica aiutano questo sentimento. Politica, che come sembra, non si interessa di questa volontà, ancor di più in questi mesi dove si occupano solo di campagna elettorale e ricerca frenetica di donne da candidare al Consiglio Comunale.
Noi ripartiamo con più grinta, determinazione e conoscenza degli errori fatti nel precedente progetto, convinti che questa può essere una soluzione per far rinascere il nostro territorio.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.