Segnala a Zazoom - Blog Directory

Tassi e interessi, come investire in tempi di crisi economica

Il periodo sociale, oltre che economico, in cui ci ritroviamo non invita certo a fare manovre azzardate con i nostri risparmi. Da un lato la ripartenza, ancora stentata, dopo la pandemia da Covid 19, dall’altro la crisi energetica che incombe su imprese e famiglie, con bollette di luce e gas pronte ad aumentare del 150%. Eppure, anche questo è il periodo giusto per investire. Anzi, forse proprio per l’incertezza del momento può spingere sempre nuovi utenti a tentare la via dell’investimento. 

Per farlo al meglio, però, è bene conoscere bene il settore, informarsi e studiare nel dettaglio alcuni concetti fondamentali, come ad esempio la forza e il potere degli interessi composti. Si tratta infatti di un aspetto spesso snobbato ma che nasconde invece un impatto finanziario veramente di grande portata. Lo ha rivelato un  sondaggio di Orbis Investments, proprio a inizio 2022: oltre il 75% degli intervistati ha sottovalutato l’effetto dell’interesse composto sui loro risparmi. La domanda posta, per entrare nello specifico, era quanto varrebbe un capitale di 100 euro investito a favore di un figlio appena nato, dopo 18 anni e con un rendimento medio annuo dell’8%? La risposta media è stata di poco meno 250 euro, mentre l’importo corretto era di 400. Quasi il doppio.

In parole povere per interessi composti si intende una strategia attraverso la quale è possibile aumentare il rendimento creato da un investimento, reinvestendo in maniera automatica i profitti invece di ritirarli dalla piattaforma. Così facendo si andrà a incrementare l’importo investito, con interessi maturati che saranno sempre più grandi nel corso del tempo. Un meccanismo che è totalmente differente dall’interesse semplice, con il quale alla scadenza si ottiene il semplice pagamento del rendimento del capitale base iniziale, procedimento attivo per i conti deposito o i titoli di Stato. 

Al centro del meccanismo dell’interesse composto c’è il concetto di valore temporale del denaro, secondo cui il valore cambia con il variare del momento in cui ne entriamo in possesso. Altri fattori che determinano l’interesse composto e che possono massimizzare i suoi effetti sono il tasso di rendimento, il tempo, i costi e ovviamente le tasse. Coniugando al meglio questi fattori sarà possibile raggiungere importanti traguardi finanziari con grande semplicità. Una semplicità legata a due grandi fattori: conoscenza della materia e soprattutto tempo. Da sempre il più grande alleato degli investitori.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.