Raccolta rifiuti presso case di contagiati, Grippi: “Da oggi è operativa la ditta specializzata”

"Nessun rischio per i nostri operai, applicata la normativa, avevamo già individuato la ditta"

0

MONREALE – “Già da oggi prenderà il via la raccolta dei rifiuti presso le abitazioni con soggetti affetti da coronavirus ad opera di una ditta specializzata”. È l’assessore ai rifiuti del comune di Monreale, Salvatore Grippi, a rispondere alle nostre domande.

Ieri avevamo pubblicato (VEDI ARTICOLO) le lamentele dei lavoratori addetti alla raccolta dei rifiuti che, a voce del sindacato, chiedevano l’applicazione della normativa che li esentasse dalla raccolta porta a porta dei rifiuti presso specifiche abitazioni, appunto quelle individuate per la presenza di contagiati.

La norma prevede che in questi casi venga svolta la raccolta indifferenziata adottando una serie di precise modalità per evitare il dilagare del contagio. E che una ditta specializzata, individuata dall’ASP o dal comune, si occupi della raccolta.

“Voglio tranquillizzare i nostro operai – dichiara Grippi -. A fine marzo, alla luce del caso di Coronavirus accertato a San Martino che l’ASP di Palermo ci aveva ufficializzato, avevamo proceduto ad individuare una ditta specializzata. Sarà “L’Ammiraglia Recuperi Ambientali” di Palermo a svolgere il servizio. La società sarà operativa già da oggi”.

Grippi anticipa anche che il comune sta provvedendo a stipulare il contratto di appalto con la New System Service, la società che dall’agosto 2019 ha continuato a svolgere il servizio, ma senza un contratto, in deroga, subentrando alla Mirto Srl (alla quale era stato revocato il servizio rifiuti dal comune di Monreale perché era stata inserita nella black list della Prefettura). Il contratto non era stato firmato a causa dei ricorsi pendenti al TAR di Palermo presentati dalla ditta Mirto.

“Con l’ultima pronuncia del TAR possiamo procedere alla stipula del contratto con la New System Service – conferma Grippi -. La società sta inoltrando gli ultimi documenti, spero che a giorni potremo definire”.

Per lo stesso motivo il comune ha finora versato alla ditta solamente acconti mensili (di circa 200.000 €) sulla fattura emessa, come previsto dalla normativa. Con la firma del contratto alla società verrà corrisposto l’intero importo. Per i lavoratori potrebbe aprirsi così una nuova prospettiva. 

“Speriamo che con la firma del contratto – dichiarano alcuni di loro – possa essere anche regolarizzata la nostra posizione”. 

Gli addetti alla raccolta dei rifiuti, infatti, sono stati assunti da una società interinale, la Temporary, alla quale si è rivolta la New System Service.

Una questione denunciata più volte dai sindacati: “È inverosimile – spiegava ai nostri microfoni Pietro Caleca, segretario regionale UIL Trasporti – che non sia la società che si è aggiudicata l’appalto ad assumere il personale bensì una società interinale”.

Rifiuti: “Cittadini contagiati da Coronavirus? Dobbiamo interrompere il servizio porta a porta nelle loro abitazioni, lo prevede la norma”

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.