Segnala a Zazoom - Blog Directory

Primarie Pd, Monreale sceglie Zingaretti. Quadrante: “La gente consapevole che il Pd rimane l’unico argine rispetto alle forze populiste”

Monreale, 3 marzo 2019 – Si sono appena concluse le operazioni di scrutinio nel seggio del Collegio di Maria, Monreale chiude con 290 votanti. Nella cittadina la gente sceglie con 202 preferenze Nicola Zingaretti quindi con il 69%, mentre 56 voti sono stati espressi per Maurizio Martina con il 19,31%,  32 voti vanno a Roberto Giachetti con l’11%.

In Italia ai gazebo almeno un milione e mezzo, con un picco al centrosud. Nicola Zingaretti ha vinto le primarie del Pd, insomma oltre la maggioranza assoluta necessaria per essere eletto segretario subito, senza bisogno di un ballottaggio in assemblea nazionale. Secondo una stima parziale dei voti, Zingaretti avrebbe oltre il 65 per cento dei voti, Martina secondo con il 22 per cento e Roberto Giachetti terzo al 12.

Un picco tra le ore 11 e le 13 e tra le 17 e le 1830, una buona affluenza si è registrata nel seggio monrealese 3/4 rispetto alle ultime primarie dove circa 400 persone si erano recate alle urne rispetto ai 300 di oggi. “Non è male come risultato – commenta il dato Manuela Quadrante, segretario del Pd locale – rispetto a un momento storico come questo. C’è stata una buona partecipazione, le operazioni si sono svolte regolarmente, una bella giornata di democrazia. Sicuramente – continua – la gente è venuta a votare anche per la prima volta perché si rende conto che il Pd rimane l’unico argine possibile rispetto a delle forze populiste, riconosce la validità del progetto del Partito democratico e spera in un rinvigorimento del partito”.

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.